Focaccine con la ricotta

Focaccine con la ricotta

Preparazione
Rendete la ricotta cremosa lavorandola con la forchetta in un piatto. Aggiungete, in una ciotola, la farina setacciata, la ricotta, il sale, il lievito istantaneo, l’olio extra vergine d’oliva de iniziate ad impastare con le dita.
Mentre continuate ad impastare, versate l’acqua un po’ per volta, in modo da mantenere un impasto ben amalgamato e compatto.
Lavoratelo ancora con le mani per renderlo liscio e omogeneo, quindi infarinate il piano lavoro. Stendete con un mattarello una sfoglia di impasto non molto sottile e ritagliate la forma delle focaccine.
Mettete a scaldare una padella antiaderente a fuoco medio, poi adagiatevi sopra le focaccine, coprendole con un foglio di alluminio.  Fatele cuocere avendo cura di girarle spesso per non farle bruciare e buon appetito!

Lista della spesa
- Farina 00: 200 g
- Olio: 1 cucchiaio
- Sale: q.b.
- Lievito istantaneo: mezza bustina
- Acqua: 80 ml (aggiustare in base all'umidità della ricotta)
- Ricotta: 100 g




Strudel con ricotta e spinaci

Strudel con ricotta e spinaci

Preparazione
Mondate e lavate gli spinaci, quindi lessateli in un dito di acqua bollente salata. Scolateli e lasciateli raffreddare. Quando si saranno intiepiditi strizzateli, sminuzzateli aiutandovi con un coltello e poneteli in una padella con 50 gr di burro. Fateli saltare per qualche minuto.
Ponete gli spinaci in un recipiente ed unite la ricotta sbriciolata, la noce moscata, il formaggio grattugiato, le uova, l’uvetta, i pinoli, il sale e il pepe. Amalgamate bene il tutto e lasciate riposare il composto per mezz’ora.
Accendete il forno a 180°. Intanto, su di una spianatoia infarinata, tirate la pasta sfoglia con un matterello in modo da formare un rettangolo. Spalmateci sopra il composto di spinaci e ricotta lasciando tutto intorno i bordi vuoti per almeno 2 cm. Spennellate anche i bordi con l'albume.
Arrotolate la pasta sfoglia su sé stessa. Richiudete i bordi laterali in modo da non far uscire il ripieno e spennellate lo strudel di ricotta e spinaci con l'albume sbattuto in modo da rendere la superficie lucida.
Sistemate lo strudel di ricotta e spinaci su di una teglia foderata di carta forno (o oliata), e fatela cuocere per circa 40 minuti. Buon appetito!

Lista della spesa
- Pasta Sfoglia: 2 rotoli
- Spinaci: 1 kg
- Ricotta vaccina 250: g
- Uvetta 50: g
- Pinoli 50: g
- Grana Padano DOP da grattugiare: 150 g
- Uova medie: 3
- Noce moscata: q.b.
- Burro 50: g
- Sale fino: q.b.
- Pepe nero: q.b.
- Uova: 1



Patate ripiene con pancetta e formaggio

Patate ripiene con pancetta e formaggio

Preparazione
Lavate le patate e posizionatele, senza togliere la buccia, in una pentola con abbondante acqua fredda salata. Fate bollire per circa 8 minuti, poi scolale e lasciale raffreddare.
Quando le patate saranno fredde, tagliale a metà nel senso della lunghezza. Scavate con un cucchiaio per privarle di una parte della polpa e fate un incavo all’interno delle mezze patate. A questo punto salale e pepale nella parte interna a piacimento.
Mettete le mezze patate su una leccarda (ricoperta da carta da forno) e fatele cuocere in forno a 180° C per 5 minuti circa.
intanto fate rosolare leggermente la pancetta in una padella antiaderente fino a quando non sarà dorata e croccante.
Tagliate il formaggio semistagionato in striscioline e mettetelo all’interno dell’incavo delle patate. Disponetevi sopra un po' di pancetta e qualche fogliolina di rosmarino. Infine, aggiungete sopra una fetta di mozzarella.
Rimettete le patate in forno preriscaldato a 180° C per 15 minuti circa. Una volta terminata la cottura tiratele fuori e buon appetito!

Lista della spesa
- Patate di grandi dimensioni: 4
- Pancetta affumicata o dolce (a cubetti): 80 g
- Formaggio semistagionato: 120 g
- Mozzarella: 120 g
- Rametto di rosmarino: 1
- Olio extravergine d'oliva: q.b.
- Sale: q.b.
- Pepe: q.b.



Polpette di tonno e ricotta

Polpette di tonno e ricotta

Preparazione
Cominciate mettendo in una ciotola la ricotta, il parmigiano grattugiato, il tonno sbriciolato e le acciughe sgocciolate.Sciacquate i capperi ed aggiungeteli, insieme al prezzemolo tritato ed al pangrattato. Sbattete leggermente le uova ed unitele al composto, quindi cominciate a mescolare bene.
Continuate a mescolare, amalgamando bene tutti gli ingredienti ed aggiungendo un po' di sale e di pepe. Terminate di impastare con le mani fino ad avere un composto compatto. Se il composto dovesse risultare troppo morbido non vi preoccupate! Potete aggiungere ancora un po' di formaggio. Se dovesse risultare troppo duro, ammorbiditelo con qualche goccia di latte.
Inumidite leggermente le mani e staccate delle piccole porzioni di impasto (del peso di circa 30 grammi), manipolandola con le mani per darle la classica forma a polpettina.Una volta formate tutte le polpette che potete, passatele nel pangrattato. Scaldate l'olio di semi in un pentolino e friggete alcune polpettine alla volta, tenendole sul fuoco per poco tempo, finché non diventano belle dorate.
Scolate le polpettine e trasferitele su della carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso. Disponetele in un piatto abbastanza capiente e... Buon appetito!

Lista della spesa
- Ricotta: 200 g
- Acciughe (alici) filetti sott'olio: 20 g
- Capperi sotto sale: 20 g
- Pangrattato: 50 g
- Prezzemolo da tritare: 8 g
- Uova medie: 2
- Parmigiano Reggiano DOP: 50 g
- Sale fino: q.b.
- Pepe nero: q.b.

Per Impanare e friggere:
- Pangrattato: 40 g
- Olio di semi di arachide: q.b.


Bistecche alla birra

Bistecche alla birra

Preparazione
Mettete le bistecche in una ciotola, bagnandole con un po’ di olio e pepe. Versate sopra la birra, quindi aggiungete un pizzico di sale, timo e maggiorana, lasciando a riposo per due ore, in modo che la carne assorba bene il condimento.
Riprendete le bistecche, tenendo da parte la marinatura, sgocciolatele e tamponatele con un foglio di carta da cucina per rimuovere il liquido in eccesso. In acqua fredda sciogliete la maizena ed inseritela in un pentolino, dove versare anche la marinatura ed un cucchiaio di miele.
Scaldate a fiamma dolce, fin quando la salsa non si sarà addensata leggermente. Intanto scaldate una padella antiaderente, quindi, non appena sarà ben calda, usatela per cuocere le bistecche a fiamma alta per qualche minuto. Aggiustate di sale e di pepe, unite la salsa e buon appetito!

Lista della spesa
- Bistecche di bovino: 2
- Birra chiara: 500ml
- Sale q.b.
- Pepe q.b.
- Maizena un cucchiaino
- Acqua fredda: 1 bicchiere
- Timo q.b.
- Maggiorana q.b.
- Olio extra vergine d’oliva q.b.


Crocchette di riso con provola e prosciutto

Crocchette di riso con provola e prosciutto

Preparazione
Cominciate tagliando la provola a dadini e tirando fuori dalla confezione il prosciutto cotto Rovagnati a dadini in offerta nei punti vendita Top Supermercati. Prendete il risotto avanzato, ad esempio un risotto allo zafferano, e cominciate a lavorarne un cucchiaio n modo da dargli la forma di un uovo.
Premete il centro per formare un incavo, nel quale inserire un po’ di provola e di prosciutto, richiudendo bene con altro riso. Compattate bene con le mani e mettete la crocchetta su un vassoio coperto di carta assorbente. Eseguite più volte questa operazione per creare altre crocchette finché non esaurite le quantità di ingredienti.
In una ciotola, sbattete le uova con un pizzico di sale ed un po’ di pepe nero. In un altro contenitore mettete il pangrattato. Immergete le crocchette nel composto di uovo e poi nel pangrattato.
Scaldate una padella con olio di semi per friggere. Immergete le crocchette poche alla volta nell’olio e fatele friggere per circa 2-3 minuti. Scottate le crocchette con un mestolo forato e rimettetele nel vassoio con la carta assorbente per farle perdere l’olio in eccesso. Potete anche decidere di cuocere le crocchette in forno per circa 10 minuti a 200 gradi in forno statico preriscaldato. Buon appetito!

Lista della spesa
- Risotto allo zafferano: 400 g
- Provola affumicata: 100 g
- Prosciutto cotto a cubetti: 100 g
- Uova: 2
- Pangrattato: q.b.
- Sale fino: q.b.
- Pepe nero: q.b.
- Olio di semi di arachide: q.b.

Risotto zafferano e funghi

Risotto zafferano e funghi

Preparazione
Se avete funghi freschi, puliteli con un panno umido per eliminare il terriccio e tagliateli a fettine con un coltellino. Altrimenti, potete utilizzare funghi già preparati come quelli dei “Qualità Salvatempo” di Top Supermercati.
Affettate la cipolla in modo sottile e mettetela a soffriggere in una pentola capiente con un filo d’olio. Quando sarà dorata, unitevi i funghi per far insaporire, girando di tanto in tanto. Lasciate cuocere per qualche minuto, poi aggiungete il riso facendolo tostare.
Sfumate con il vino, alzando la fiamma per farlo evaporare. Continuate a cuocere sfumando di tanto in tanto con il brodo vegetale bollente, in modo da non far attaccare il riso. Mescolate con assiduità e lasciate cuocere per circa 18 minuti.
Intanto, sciogliete lo zafferano con un mestolo di brodo ed aggiungetelo al risotto a fine cottura. Lasciate scaldare per qualche minuto, quindi spegnete il fuoco.
Infine, mantecate il risotto con una noce di burro e con il parmigiano grattugiato. Lasciate riposare qualche minuto prima di impiattare e buon appetito!

Lista della spesa
- Riso carnaroli: 350 g
- Brodo vegetale: 1 l
- Parmigiano grattugiato: 3 cucchiai
- Olio extravergine d'oliva: 3 cucchiai
- Zafferano: 3 bustine
- Cipolla: 1
- Vino bianco: 1 bicchiere
- Burro: 1 noce
- Sale, pepe: q.b.



Fettuccine ai gamberi con polpa di pomodoro

Fettuccine ai gamberi con polpa di pomodoro

Preparazione
Per le fettuccine ai gamberi con polpa di pomodoro, mettete sul fuoco abbondante acqua, appena inizia a bollire salatela e versate le fettuccine. Poi scolatele due minuti prima del tempo indicato sulla confezione, per finire la cottura in padella con il condimento.
Preparate il sugo di gamberi: in un wok o padella antiaderente scaldate l’olio extravergine d’oliva e fate imbiondire l’aglio tritato (se lo volete tenere), oppure intero e leggermente schiacciato (se poi lo volete togliere). Unite il pomodoro e fate insaporire per qualche minuto, poi aggiungete un goccio di acqua di cottura della pasta. Salate e continuate la cottura del sugo per circa dieci minuti.Intanto pulite i gamberi: togliete la testa e il carapace, poi il budellino e schiacquateli velocemente sotto l’acqua corrente fredda.
Un attimo prima di scolare la pasta unite i gamberi al sugo di pomodoro, poi versate le fettuccine piuttosto al dente, il prezzemolo precedentemente lavato e tritato, e fate insaporire la pasta, portandola così a cottura.
Buon appetito!

Lista della spesa
- Fettuccine: 250 g
- Gamberi: 200 g
- Polpa di pomodro: 200 g
- Olio extravergine d'oliva: 3 cucchiai
- Aglio: 1 spicchio
- Sale, prezzemolo: q.b.


Pandoro senza lievitazione

Pandoro senza lievitazione

Preparazione
Cominciate sbattendo i tuorli delle uova con dello zucchero in una terrina con uno sbattitore elettrico e tritate la scorza di mezza arancia, mettendola da parte. Raccogliete il succo di arancia, facendolo passare all’interno di un colino per eliminare le impurità.
Aggiungete al composto di uova e zucchero l'olio di semi, il succo con la scorza d'arancia, il latte ed infine la farina. Continuate a mescolare. Montate a neve, intanto, i sei albumi con un pizzico di sale all’interno di una bacinella ed aggiungeteli al composto uno per volta, usando una spatola da cucina per mescolare.
A questo punto, inserite anche il lievito vanigliato facendo attenzione ad amalgamarlo bene con gl ialtri ingredienti per ottenere una crema priva di grumi da inserire in uno stampo per pandoro, precedentemente imburrato ed infarinato.
Mettete in forno in forno a 175°C per circa 30-35 minuti. Lasciatelo, poi, raffreddare per circa mezz'ora. È il momento di capovolgerlo sopra una gratella e sformarlo quando sarà completamente freddato, per poi cospargerlo di zucchero a velo in abbondanza: buon appetito!

Lista della spesa
- Uova: 6
- Zucchero bianco: 200 g
- Olio di semi: 110 ml
- Succo di arancia: 170 ml
- Scorza di arancia: q.b.
- Latte: 40 ml
- Farina 00: 250 g
- Lievito vanigliato: 1 bustina
- Zucchero a velo: q.b.
- Sale: 1 pizzico
- Stampo per pandoro

Petto d'anatra con aceto balsamico

Petto d'anatra con aceto balsamico

Preparazione
Prendete il petto di anatra ed estraete le piume con una pinzetta. Con un coltello, eliminate il grasso in eccesso, quindi tagliuzzate la superficie prima in senso obliquo, poi in senso verticale. A questo punto potete salare e pepare da entrambi i lati.
Fate rosolare la carne prima dalla parte della pelle, poi dall’altra parte, quindi unite la cipolla mondata e tagliata a spicchi e l’aglio. Finite di condire con timo e rosmarino, quindi potete cominciare a sfumare con l’aceto balsamico. Lasciate evaporare leggermente ed unite del brodo vegetale.
Cuocete per 10 minuti, trasferite la carne (con l’interno ancora rosato) su un tagliere e versate il condimento in un colino. Filtrate il liquido nel tegame di cottura, schiacciando con un cucchiaio. A questo punto unite il miele e cuocete per qualche minuto per fare la salsa.
Tagliate l’anatra a fettine ed adagiatela su un letto di misticanza. Unite la salsa a piacere e buon appetito!

Lista della spesa
- Petto d'anatra (2 pezzi): 1 kg
- Cipolle dorate: 130 g
- Aglio: 2 spicchi
- Rosmarino: 3 rametti
- Timo 4 rametti
- Aceto balsamico: 50 g
- Miele: 20 g
- Acqua o brodo di verdure: 150 g
- Insalata misticanza: 50 g

1
2
3
4
5
6
7
8
9